I am Gonzo. My Dirty Italian Zines Fuck Serious Scientific Books

I am Gonzo. My Dirty Italian Zines Fuck Serious Scientific Books

I am Gonzo. My Dirty Italian Zines Fuck Serious Scientific Books
Ed. Viaindustriae publishing
A cura di Emanuele De Donno, Luca Pucci
254 pp., 18,5×13 cm, stampa bn, quattro colori e rosso/bw, color and red printing, ita/en
2021
ISBN 978-88-97753-58-2
25.00 €

IT_
I am Gonzo è un libro-ricerca sul fumetto erotico-porno italiano. È la tecnica immersiva e amatoriale che gli autori hanno scelto per affrontare un tipo di editoria, quella del fumetto erotico-porno, che seppur povera ed infima, ha una carto-estetica sensuale ed un alto tasso di collezionabilità. Gonzo è anche una persona, l’amateur pornomane quasi sempre uomo che colleziona e consuma in modo “animale” questi oggetti godibili. Questo libro cerca di raccontare un panorama disperso; non parla del riconosciuto fumetto d’autore ma del fumetto “gonzo” da lettore-amatore, che possiede e consuma l’oggetto con la sua “autorialità desiderante”, conserva i numeri nascondendoli tra libri seriosi. È una mega raccolta di questa porno-fumetteria, un vero genere pionieristico cosiddetto del fumetto italiano “sporco” fantasy-horror-proletario che si muove dai suoi inizi pruriginosi e piccanti poi sensuali poi erotici poi sessuofobici sino alla sua deriva porno-violenta (1985/2000). Il libro raccoglie una selezione visiva di fumetti, dei testi-saggi, i display che hanno contribuito allo sviluppo della ricerca nel corso di tre anni e un regesto finale di tutti i fumetti collezionati per la ricerca.

EN_
I am Gonzo is a book on Italian erotic-porn comics. Gonzo is the immersive and amateur technique chosen by the authors to collect, analyze and look at erotic-porn comics, a poor and modest form of publication, with sensual papery aesthetcis and a high rate of collectability. Gonzo (dupe) is also a person, the amateur porn addict, usually male (porno-man, homo heroticus), who collects and consumes these enjoyable objects with an animal-like, almost wild atittude. This book attempts to describe a fragmented panorama; it is not about the estabilshed art comics, but about the ‘gonzo’ comics of the reader-lover, who owns and consumes the object and its ‘covetous authorship’, and keeps the issues hidden among more scholarly books.
The book brings together a visual selection of comics (published between the 1960s and the 2000s) essays, the exhibition displays that contributed to the development of the research over the course of three years, and a final list of all the comics collected for the research.

Clicca qui per comprare/Buy here