Manufatto in situ 10 paesaggi: documentario / inventario / immaginario

Manufatto in situ 10 paesaggi: documentario / inventario / immaginario

Manufatto in Situ 10 paesaggi: documentario / inventario / immaginario.
Manufatto in Situ 10 lendscapes: documentary / inventory / utopia.
Aa.Vv., ed. Viaindustriae publishing, 2017
bn/bw, 320 pp., 21×15 cm, it/en, 15 €
ISBN 978-88-97753-38-4

 

IT_
Questo libro documenta il progetto di ricerca e residenza Manufatto in Situ fondato da viaindustriae (2007-2017). Inizialmente basato su una specifica ricerca-azione nel paesaggio marginale e radicale dell’area rurale-montana di Cancelli e della Valle del Menotre, Manufatto ha poi utilizzato metodi ipertestuali e progetti extra-situ per disegnare collegamenti tra i diversi siti, i tipi di intervento e i paesaggi “tematici”. Il risultato è un’ampia indagine, una mostra e un libro di arte-architettura-natura sullo spazio pubblico, le pratiche artistiche site-specific, gli interventi e studi sul paesaggio in Italia e confini. Questo progetto di archivio è costituito di 10 sezioni tematiche composte di tracce artistiche, opere e documenti relativi a 10 paesaggi umbri, collegati a loro volta a 10 siti “paralleli” extra-regionali, ambienti ed esperienze storiche radicali dagli anni ’60 fino ad oggi. Ciò introduce una supervisione non ortodossa e critica del paesaggio contemporaneo, tra arte ambientale e architettura, natura e città. Questo catalogo è il tentativo di inglobare il vasto database della mostra, concepita come un sistema integrabile di documentazione orizzontale (documentario/tavolo), inventario verticale (muro), e di “proiezioni”, artefatti provvisionali, forme complesse situate nel paesaggio (utopia/piramidi). I testi pubblicati sono estratti dal materiale generato e raccolto durante il corso dela programma di residenza e della mostra.

EN_
This book documents the Manufatto in Situ residency research project that was founded by viaindustriae (2007-2017). Initially based on a specific research-action into the marginal and radical landscape of Cancelli’s rura-mountain area and the Menotre river valley, Manufatto used hypertextual methods and extra-situ projects to draw links between the different sites and “thematic” landscapes. The outcome is a broad investigation, an exhibition and a book on public spaces, art-architecture-nature, site-specific art practices, inerventions and studies on landscape in Italy and beyond. This archive project consists of 10 sections displaying artistic traces, works and documents relating to 10 Umbrian landscapes, but also to 10 extra-regioanl “parallel” sites, environments and historical radical experiences from the’60s until now. This introduces an unorthodox and critical supervision of the landscape, between environmental art and architecture, nature and the city. This catalogue is an attempt to embody the vast database of the exhibition, conceived as an integrable system of horizontal documentation (documentary/table), vertical inventory (wall), and “projections”, pro-visional artefacts, compex forms located in the landscape (utopia/pyramids). The published texts are excerpts from the material generated and assembled during the course of the residency program and of the exhibition.