YES YES YES Revolutionary Press in Italy 1966-1977 from Mondo Beat to Zut

YES YES YES Revolutionary Press in Italy 1966-1977 from Mondo Beat to Zut

YES YES YES Revolutionary Press in Italy 1966-1977 from Mondo Beat to Zut
Testi di/texts by Pablo Echaurren, Ugo La Pietra, Gianni-Emilio Simonetti
Ed. Viaindustriae publishing+A+M Bookstore, in collab. con/with COLLI Publishing Platform
book design by Dallas
bn/bw+pantone rosso/red pantone, 544 pp., 24×17 cm, it/eng
2020
ISBN 978-88-97753-56-8
45.00 €

IT_
Yes Yes Yes Revolutionary Press in Italy indaga la scena italiana della stampa rivoluzionaria di “organi” editoriali in foglio, giornale, rivista, ciclostilato, bollettino, fascicolo, alcuni quotidiani altri periodici, spesso irregolari, altri aperiodici di cui molti numeri unici in reiterata attesa di autorizzazione… La febbrile attività tipografica si lega alla serrata politico-ideologica, antagonista e contro-culturale di un periodo di lotta, conquista di spazi civili, aree di libertà e di creatività sociale. In questo volume si censiscono e selezionano criticamente più di 600 stampati usciti tra il 1966 e il 1977. Questa ricerca è la continuazione naturale della corposa pubblicazione, uscita nel 2014 ed edita dagli stessi editori: Yes Yes Yes, Alternative press, 66-77 from Provo to Punk, curata da Emanuele De Donno ed Amedeo Martegani. Quel primo volume esaminava il ruolo della stampa alternativa, underground e controculturale europea ed americana in un periodo fiorente: 1966-1977; questa nuova edizione si concentra sulla scena italiana, la cui ampia strategia di “connivenze” e la frastagliata geografia regionale hanno posto la necessità, per sezionare tematicamente il percorso, di dare una visione allargata dei mezzi di stampa alternativa, non solo underground, indipendenti e contro-culturali, ma anche della contro-informazione, della editoria “schierata” ultra-radicale politica quindi ideologica. Il nucleo consistente di testate censite nella prolifica rete italiana che si allarga anche alle province è stata reperita grazie ai contributi di archivi messi in rete, collezionisti, cultori, editori e attivisti da tutta Italia che costituiscono una geografia sommersa dell’editoria contro-culturale italiana ma anche di un collezionismo resistente e ragionato. Questi mezzi stampa documentano una ricerca di cultura radicale, di autori e co-autori, promotori/artisti di cultura libera ed alternativa, distribuita in formati di confine e sperimentali.

EN_
Densely filled with reproductions of newspapers, magazines, mimeographs, news-sheets, pamphlets, and other ephemera, this book investigates the Italian scene during the turbulent years between 1966 and 1977. These revolutionary printing activities were linked to the political, ideological, and countercultural struggle of a period of protest and occupation of public spaces as areas of freedom and social creativity for a disillusioned generation. A selection of over 600 publications are catalogued in this book, output from the subversive newsrooms of the radical artistic and libertarian movements, and “ultra-political” groups, autonomists, and other collectives seeking change.

Clicca qui per comprare/click here to buy